Campagna eXalted

Scavi archeologici

sole-in-h-alpha-3.jpgFatte alcune riflessioni e progettato un geniale piano che li porterà alla distruzione definitiva del drago d’ebano, cosa in cui anche gli dei hanno fallito, i figli del Sole decidono di lasciare momentaneamente sospesi gli scavi della cittadella volante, far trasferire là tutto l’esercito di Rathess e andare a prendere l’unico Siderale rimasto per poter ricreare il dio Sole. Questi dice di dover andare all’Auchan a far spese, Kiashak ed Erik vanno con lui mentre gli altri fratelli di circolo vanno ciascuno per i fatti propri, illuminati dalla luce del sole rosso. Si ritroveranno il prima possibile.
Resta il più importante dei misteri, più grande di tutte le domande intorno alla morte del Sole, del grande contagio, della creazione degli abissali: cosa farà Europa la grande?

View
Ciù is megl che uan

vultus5.jpgDopo una prima fase di assestamento, lo scontro con Ligier il Sole Verde si rivela avere una sola chance di successo sotto forma dell’Esilio del Cerchio di Adamante.
Mentre Jethro, nascosto, cerca un punto di ingresso nella cittadella, il Vultus combatte contro Ligier e tenta di esiliarlo. Con una importante spesa dei loro ultimi moti i Solari riducono la pool del Demone e tentano l’Esilio, ma Ligier riesce a vincere lo scontro di volontà e il Vultus è costretto a ripiegare fuori dalla cava, che nel corso della battaglia Ligier aveva fatto esplodere.
Allontanatisi a distanza di sicurezza, il Vultus viene sciolto e ricostruito, questa volta solo con i 4 Solari (Europa Lussureggiante, Chogall, Erik, Vento Notturno), per tentare di nuovo di bandire il demone.
Ligier però ottiene un successo più che leggendario sul tiro per entrare in battaglia (20 successi), mentre il nuovo Vultus non ha altrettanta fortuna (6 successi) e quindi l’incantesimo di 3° cerchio impiega molto tempo ad avere effetto. Tempo che Ligier sfrutta per bombardare di attacchi l’amalgama stregonesco. Alla fine però il Vultus, con una prodigiosa spesa di essenza, riesce a esiliare il demone che se ne torna a Malfeas in un tripudio di miccette.
Così i Solari tornano sulla navetta volante a tirare le somme di quanto accaduto e cercano un ingresso nella Cittadella, ma senza alcun successo.

View
Alla conquista della Cittadella

malfeas.jpgDa Kyashak arriva l’importante notizia riguardante la vera identità di Soave Visione del Lungo Sogno: il gran Maestro infatti è in realtà un Siderale. Mentre Kyashak trascorre il suo tempo con il Maestro, i Solari decidono di attaccare Monte Metagalapa per conquistare la cittadella volante classe Titano, che è infestata dalle forze demoniache.
Con l’aiuto di Jethro che cannoneggia dalla lunga distanza, il Vultus si “spara” letteralmente sul monte e si infila nella profondità della cava all’inseguimento degli infernali.
La battaglia che segue, nel cuore della montagna, vede la facile vittoria delle forze alleate Solari-Lunari contro 5 Infernali.
Il prossimo è Ligier.

View
Ombre dal passato

Lu-Zijian.jpgI Solari parlano a lungo coi Lunari riuniti e decidono di ammassare tutte le truppe possibili a Rathess in vista di un prossimo scontro con le forze del Drago d’Ebano.

Alla ricerca di informazioni, Kyashak raggiunge la sede del suo dojo con l’obiettivo di analizzarne gli archivi per ottenere qualche elemento importante sugli infernali e la situazione dell’Impero.
Quando raggiunge il luogo, però, scopre che la sede è stata attaccata dai demoni qualche tempo prima e l’unico sopravvissuto è il custode, che ancora passa il suo tempo a pulire e riordinare.
In breve tempo Kyashak si rende conto che il custode non è altri che Soave Visione del Lungo Sogno, cioè il gran Maestro del Dojo degli Assassini. Lo sfida, ponendo in palio le informazioni da lui custodite, e riesce a vincere.

Nel frattempo Erik si reca a Noxus da Europa per convincerla a tornare a prendere parte attiva nella vendetta contro il Drago d’Ebano.

View
Che ne sarà di noi

titan.jpgI nostri eroi sono dubbiosi e incerti sul da farsi. L’unica cosa sicura è la volontà di ricreare il Sole Invitto e vengono vagliati i primi candidati, tra cui Lytek, Tenebra di 5 Giorni, Raggio di Sole.
Dopo aver consegnato a Lookshy le navi imperiali, Jethro cerca informazioni sulla cittadella volante della sua reminiscenza.
Nel frattempo Europa Lussureggiante si trasferisce a Noxus per rendere omaggio al figlio morto e il resto dei solari incontri il contingente del Patto d’Argento per studiare insieme un piano.
i Solari scoprono dai Lunari qual è la situazione in giro per la Creazione e apprendono che il fluttuante Monte Metagalapa è in realtà una cittadella classe Titano della Prima Era, su cui le truppe infernali stanno cercando di mettere le mani.

View
Libero!

ebon_dragon.jpg Dopo la morte del Sole, i Solari indagano i modi per ripristinare la massima divinità e scoprono che esiste un prodigio siderale che permette di elevare una creatura al rango di Incarna.
Il gruppo quindi si divide.
Europa Lussureggiante ed Erik volano a Yu-Shan per cercare un colloquio con la Vergine delle Fini, ma nessuna delle 5 Fanciulle è rintracciabile e la Cupola dei Giochi Divini e deserta. Incontrano Lytek e discutono con lui il da farsi.
Nel frattempo Ledara, Vento Notturno e Supponente Gerarca del Sud volano sull’Isola Benedetta perché Lytek li aveva precedentemente informati di qualcosa che non stava andando per il verso giusto sull’isola.

Gli altri solari restano a Lookshy ad occuparsi di un contingente di navi imperiali che si avvicina dal mare interno, mentre Chogall termina l’armatura per Erik e si dedica ad altri artefatti utilizzando la fabbrica cattedrale di Lookshy.

Quando Ledara, Vento e Gerarca sorvolano l’Isola Benedetta, scoprono cosa sta accadendo. La geomanzia dell’Isola è stata pesantemente modificata e corrotta. Nella piazza grande della Città Imperiale si sta svolgendo un matrimonio, tra l’Imperatrice Scarlatta e Nox, che è diventato il tramite corporale del Drago d’Ebano sulla creazione. Subito parte un Messaggero
Infallibile in direzione di Europa per avvisarla della situazione.

Grazie alla complicità di una siderale della Serenità che proclama il voto nuziale di Venere, i due si uniscono in matrimonio secondo le leggi della Creazione, proprio mentre il carro solare di Ledara atterra su un tetto vicino, perché la Solare ha la ferma intenzione di vendicarsi dell’Imperatrice utilizzando la Runa dell’Odio Singolare, incurante dei 4 Draghi Mille Volte Forgiati e della pattuglie di Demoni e Sangue di Drago che si avvicinano minacciosi.
Quando gli sposi alla fine si baciano, il corpo di Nox emette fumi neri d’ombra e il Drago d’Ebano erutta dal suo corpo, finalmente libero, e si dirige subito verso il Polo Elementale della Terra mentre i demoni presenti banchettano con la popolazione della città.

Quindi, mentre Vento Notturno si nasconde sui tetti e Supponente Gerarca del Sud esplode in anima iconica, la coraggiosa Ledara sacrifica la sua stessa vita e pronuncia l’unica parola. L’Imperatrice viene investita dalla potenza della stregoneria solare e sebbene non muoia, viene comunque indebolita.

A Yu-Shan, nel frattempo, Erik e Europa vivono concitati momenti di panico, rabbia e indecisione in seguito alla notizia appresa dal Messaggero Infallibile. Alla fine scelgono di formare un Vultus insieme a Lytek e di fiondarsi sull’Isola Benedetta con il carro solare. Ma quando arrivano sono ormai passate 3 ore dal matrimonio e l’Isola è invasa dai demoni.
I santuari presenti sull’Isola hanno mutato aspetto, divenendo portali infernali da Malfeas.

Tutto sembra perduto.

View
Il Sole Vinto

end_game.jpg Dopo la battaglia contro l’Impero e dopo aver recuperato le navi volanti, i Solari decidono di evocare un demone del 2° cerchio per chiedere notizie di Nox. Apprendono così che si trova ancora a Malfeas e decidono di attendere la calibratura per evocare Festus, l’anima feticcio del Drago d’Ebano, perché Nox si trova presso di lui.
Poi si recano all’appuntamento con Tenebra di 5 Giorni e lo trovano piuttosto ammaccato e indebolito. Insieme a lui iniziano a studiare un piano d’attacco contro l’Impero, tenendo aperta sia la possibilità di assassinare l’Imperatrice Scarlatta, sia quella di aprire uno scontro su vasta scala.
Pochi giorni dopo però, accade l’imprevisto.
La Spada della Creazione viene puntata contro il Polo elementale della Terra, il cuore dell’Isola Benedetta, e fa fuoco.
Una colonna di essenza vaporizza Meru, affondando profondamente nell’Omphalos e obliterando il cuore della civiltà del Popolo della Montagna.
Il cuore ferito di Gaia erutta essenza fusa dal picco spezzato fino a coprire l’intera creazione con un velo di cenere e fumo.
I 4 poli elementali della Soglia esplodono in appropriati olocausti d’essenza mentre i Draghi Elementali s’infuriano per il colpo subito dal proprio fratello.

A Yu-Shan, nel frattempo, gli assassini trovano il modo di infiltrarsi nella Cupola dei Giochi Divini. Il Primo e Abbandonato Leone, accompagnato da 5 Cavalieri abissali e da 5 Principi del sole verde, fronteggia il Sole Invitto ingaggiandolo proprio mentre indulge nei Giochi.
Mentre Luna si dissolve stringendo tra le braccia Gaia rantolante, le 5 Vergini si limitano ad assistere, sotto la ferma insistenza di Saturno.

E mentre cade, oricalco liquido che scorre dalle ferite mortali, il Sole boccheggia un’ultimo comando ai suoi prescelti: “Vendicatemi!”.

Sulla creazione, infine, attorno alla colonna d’essenza che ancora alta si leva dal Polo della Terra, sale una lunga ombra spiraleggiante: il Drago d’Ebano.

View
Flottiglia? Ma non era dispregiativo?

skyship.pngI nostri eroi, all’inizio piuttosto incerti sul da farsi, decidono alla fine di riformare i due Vultus per inseguire e conquistare le navi della flotta imperiale che se ne sono andate dopo la grande esplosione che ha coinvolto la loro ammiraglia e il Drago Mille Volte Forgiato.
Raggiunta in breve la flotta grazie al Carro del Sole, Erik conduce una trattativa tutto sommato piuttosto facile che porta le forze dell’impero a concedere 3 navi volanti e 5 navi marine ai Solari.
Dopo essere tornati a Lookshy, Chogall inizia la costruzione dell’armatura per Erik e della daiklave catena per Kyashak, mentre Europa Lussureggiante organizza un incontro con Tenebra di 5 Giorni da lì a una settimana, nell’attesa di partire tutti per Malfeas e andare a recuperare Nox.

View
La nuova Hiroshima

Explosion.jpg I nostri eroi scelgono di terminare il Vultus per permettere la fuga ai più (va fallito un tiro di valore e nessuno vuole acquisire limite). Mentre Lama Sradica Nemici, Kyashak e Erik tengono impegnato il Drago Mille Volte forgiato, il resto dei Solari fugge verso Lookshy.
Ben presto appare chiaro che il Drago è un avversario molto difficile da abbattere senza una adeguata potenza di fuoco. Dopo essere stati tutti feriti in modo non trascurabile, Erik invia una petizione al dio delle intelligenze artificiali, sacrificando la propria armatura di oricalco. Ottiene risposta sotto forma di un’interruzione temporanea all’operatività del Drago, che permette anche agli ultimi 3 Solari di fuggire.
Nel frattempo la flotta area di Lookshy, impegnata a fronteggiare la controparte nemica, dirige parte degli attacchi contro il Drago, senza purtroppo danneggiarlo ma piuttosto attirandone l’attenzione. Così l’automa si lancia contro la Lupodelcielo e con i suoi poderosi artigli inizia a scavarne lo scafo.
I Solari attuano il loro piano mentre il costrutto danneggia la nave ammiraglia di Lookshy: dopo aver dato forma a due Vultus, si recano con il Carro del Sole sulla nave ammiraglia nemica, ne prendono facilmente possesso e attirano l’attenzione del Drago Mille volte Forgiato. L’obiettivo è usare il vortice proto shinmaico che alimenta la nave volante per generare un’esplosione da vari kilomoti.
Così, mentre la Lupodelcielo è costretta ad atterrare poco fuori Lookshy, pesantemente danneggiata, il Drago attacca i Solari dentro la loro nuova nave e loro per tutta risposta fanno esplodere il Vortice giusto un attimo prima che Kyashak, che si trova dentro uno dei due Vultus, li teletrasporti via entrambi coi suoi prodigi.
L’esplosione che ne risulta annichilisce il Drago, la nave, la Lupodelcielo, l’area circostante e parte della città, generando un’area di Puro Caos che avrà importanti conseguenze sugli abitanti e sulla città stessa.
Conseguenze che vengono subito arginate da Europa Lussureggiante tramite i prodigi di modellazione del Wyld.
Alla fine i nostri eroi iniziano il colloquio con il Chumyo e il suo (fortemente ridotto) staff.

View
Fiamme e terrore

awesome-lightning_1813495i.jpg Prosegue lo scontro con lo stato maggiore delle forze imperiali fuori Lookshy.
Il Gran Generale aspetto del fuoco evoca un potente effetto elementale mentre il Vultus cerca una strategia di attacco che gli consenta di superare i malus inflitti dal vortice elementale presente sul campo di battaglia. Nel frattempo truppe dell’esercito attaccano da lontano con i cannoni ad essenza.
Mentre la terra si agita sotto i piedi di tutti, da lontano si avvicina in volo una grossa sagoma caratterizzata solo da un baluginio metallico.
Poco dopo, al culmine della battaglia, il potere del Gran Generale erutta in un geyser di magma bollente alto centinaia di metri, mentre piomba sul campo di battaglia la sagoma terrificante e imponente di un Drago Mille Volte Forgiato.
La pioggia di magma al calor bianco corrode e distrugge, bruciando vivi centinaia di soldati, scimmioni e civili.
Il Vultus, rigenerato dai prodigi curativi di Chogall, riprende la battaglia e dona a Vento Notturno una occasione di attaccare di sorpresa il Gran Generale, ponendo quindi fine alla sua esistenza.
Resta da gestire il Drago…

View

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.